7. Il Cristo velato

Cristo velato a Napoli

La Statua del Cristo velato, realizzata dallo scultore Giuseppe Sanmartino nel 1753, è conservata nella Cappella Sansevero, nel cuore della Napoli storica.

È un’opera d’arte che, per la sua ineguagliabile bellezza, attrae turisti da tutte le parti del mondo e dal 2006 è considerato il “Monumento simbolo della città Partenopea“.

Lo scultore è riuscito, lavorando su un unico blocco di marmo, a dare vita ad una statua a grandezza naturale (180x80x50 cm) che rappresenta il corpo privo di vita di Gesù Cristo ricoperto da uno straordinario velo trasparente in marmo, adagiato su un giaciglio.
La grandezza dell’artista sta nel fatto di aver saputo rappresentare tutti i particolari del corpo martoriato, la vena gonfia sulla fronte, i segni della flagellazione, l’affossamento delle costole attraverso il gioco delle trasparenze.

Un’opera unica al mondo che ha destato molta curiosità nel campo scientifico a causa della leggenda secondo la quale il velo non sarebbe stato scolpito nel marmo ma sarebbe stato ottenuto attraverso un processo chimico di marmorizzazione.